Immagine di Testata

E' stato firmato un protocollo d'intesa tra i due comuni per la realizzazione di un nuovo ponte ciclo pedonale sul fiume Arbia per la connessione in sicurezza dei centri abitati di Arbia nel comune di Asciano e di Taverne, nel comune di Siena. La collaborazione avviata con il comune di Siena è volta, in un’ottica di condivisione, non solo alla realizzazione del progetto del ponte ma anche alla trattazione di un piano comune per favorire l’integrazione socioeconomica delle due località, con termini, come se fossero in realtà un unico centro abitato. I due comuni attraverso una attiva cooperazione tecnico amministrativa e la condivisione delle strategie progettuali si sono impegnati e si impegneranno a porre in essere tutto quanto occorre alla realizzazione dell'intervento.

Arbia e Taverne sono due frazioni assolutamente contigue divise dal fiume Arbia. Le due località sono collegate da uno storico ponte a tre arcate della fine del ‘700 che ne sostituì una precedente, descritto nelle “chroniche” fin da ‘300. Appare evidente che questa struttura non sia più adeguata a sostenere da un lato il traffico veicolare e dall’altro salvaguardare la incolumità dei pedoni e dei ciclisti che lo attraversano.

"Lo sviluppo urbanistico, sociale, turistico ed economico dei due centri abitati ha creato nuove necessità che obbligano le amministrazioni comunali interessate - afferma l’assessore alle frazioni del comune di Asciano Marcello Pastorelli - ad un ripensamento sostenibile della viabilità.
Il progetto per la costruzione del ponte ciclopedonale si muove in questa ottica. È un disegno ambizioso, ecosostenibile, a basso impatto ambientale, rispettoso della struttura storica alla quale si affiancherà, con sistemi evoluti per l’uso anche da parte dei disabili. È prevista anche la realizzazione di una pista ciclabile che connetterà il ponte al centro abitato, sia per l’uso quotidiano dei cittadini e sia per supportare tutte quelle attività di cicloturismo, turismo slow che si sviluppano nel nostro splendido territorio."
"Questa opera - continua Pastorelli - è strategica per lo sviluppo di Arbia, che va a sanare un vulnus più che decennale, che molte difficoltà aveva creato. Il risultato è dovuto al lavoro sinergico tra tutti gli assessorati, il sindaco, il vicesindaco e gli uffici comunali interessati. Ringrazio l’amministrazione comunale di Siena, ed in particolare l’assessore Pugliese, per la collaborazione offerta".

"Le due frazioni hanno molte attività e servizi in comune come la stazione ferroviaria, la chiesa parrocchiale, la farmacia, gli impianti sportivi, due strutture scolastiche ed una ludoteca, il supermercato ed altre attività commerciali. La nostra amministrazione - afferma il Sindaco Fabrizio Nucci - è finalmente riuscita, laddove altre Amministrazione avevano trovato notevoli difficoltà, a concludere un accordo con il comune di Siena per la realizzazione dell’opera una volta che verranno sbloccati i fondi concessi dal Governo Centrale nell’ambito del Bando Periferie grazie alla collaborazione degli assessori interessati all’opera, Bardelli e Pastorelli, agli uffici tecnici ed a tutti gli altri assessori. Questo realizzazione di questo accordo con il comune di Siena, che ringrazio per la collaborazione e per la sensibilità, è di particolare rilevanza perché perché ci permette di anticipare i tempi di realizzazione e per permettere di accedere ad eventuali nuovi altri bandi. Il comune di Asciano metterà a disposizione le proprie strutture tecniche per sviluppare di concerto le attività di progettazione e di appalto di un’opera dal costo stimato di circa 500mila euro per ogni amministrazione coinvolta. Tutta la procedura si svolgerà nel rispetto degli strumenti di bilancio, di programmazione e di pianificazione in opera per le due amministrazioni".